La costituzione dell'organo indipendente d'attribuzione delle tracce è un atto di riconoscimento dell'equa concorrenza.

La riforma delle ferrovie 1 del 1999 si prefiggeva di promuovere la concorrenza su rotaia, migliorando così l'offerta dell'orario. Tuttavia, anche dopo l'entrata in vigore della riforma le ferrovie hanno continuato ad assegnarsi da sole le tracce sulle loro reti. Continuava quindi a sussistere un potenziale teorico di discriminazione. La concorrenza può però esprimersi appieno soltanto se tutte le imprese di trasporto godono di pari diritti di accesso alla rete ferroviaria.

Il messaggio della riforma delle ferrovie 2 del 2005 conteneva pertanto la creazione di un organo d'attribuzione delle tracce indipendente dalle ferrovie. La riforma è stata però respinta dal Parlamento. Il rallentamento che ne è conseguito ha quindi indotto le FFS, la BLS e la SOB a cedere la loro attribuzione delle tracce a un organo comune e indipendente. All'inizio del 2006 si è così giunti alla costituzione di Traccia Svizzera SA (traccia.ch) in collaborazione con l'Unione dei trasporti pubblici.

Attraverso la cessione dell'attribuzione delle tracce a un organo indipendente a livello giuridico, organizzativo e decisionale, le tre principali ferrovie a scartamento normale della Svizzera, insieme all'Unione dei trasporti pubblici, confermano il loro riconoscimento dell'equa concorrenza su rotaia. Noi ci consideriamo pertanto un fornitore di servizi orientato alla clientela.